Tag Archives: Meeting della legalità

Venerdì 11 novembre all’auditorium di Pistoia si terrà l’incontro “mafia, Terrorismo e P2”, ultimo appuntamento del Meeting della Legalità di questo anno

8 Nov

Dal sequestro Moro alla strage dei Georgofili, tanti gli spunti di riflessione che verranno offerti ai ragazzi

Venerdì 11 novembre alle ore 10.00, presso l’Auditorium di Pistoia, i ragazzi delle scuole superiori della provincia di Pistoia parteciperanno a un incontro dal titolo “Mafia, Terrorismo e P2. Parlarne per difendere la democrazia”, ultimo appuntamento del Meeting della Legalità di questo anno.

Per questo, dopo la proiezione di  un video incentrato sul sequestro di Aldo Moro, i ragazzi avranno modo di dialogare e confrontarsi con personalità che hanno vissuto in prima persona vicende così importanti per la storia italiana. alla Presidente della Provincia Federica Fratoni e al Sindaco di Quarrata Sabrina Sergio Gori, interverranno l’On. Silvia Della Monica, membro della commissione parlamentare antimafia e magistrato che ha seguito importanti filoni di indagini su cosanostra, e il Procuratore Capo della Repubblica di Firenze Dott. Giuseppe Quattrocchi, che ha condotto il processo Tagliavia sulla strage di via dei Georgofili. E proprio per approfondire questo episodio, così drammatico non solo per Firenze ma per l’Italia intera, sarà presente all’incontro anche Giovanna Maggiani Chelli, presidente della associazione familiari delle vittime di via dei Georgofili, che da anni si batte chiedendo verità e giustizia per le vittime innocenti di questa strage: la famiglia Nencioni e il giovane studente universitario Dario Capolicchio.

“Vorremmo far conoscere ai nostri ragazzi cosa è successo in Italia in un passato ancora così vicino a noi perché imparino a difendere la democrazia e le nostre libertà. Vorremmo che prendessero coscienza dell’intreccio che si creò fra mafia e terrorismo e che mise a dura prova l’esistenza stessa della nostra Repubblica e del ruolo più nascosto dell’associazione segreta P2 sul cui ruolo e influenza indagò a fondo la Commissione Parlamentare di Tina Anselmi, oggetto per questo suo ruolo di un attentato terroristico –  ha dichiarato il Sindaco Sabrina Sergio Gori. La mafia negli anni ha cambiato atteggiamento, non compie più le stragi degli anni ‘90 ma si insinua sempre più profondamente e pericolosamente nei nostri territori: basta pensare che nella nostra Toscana, così lontana nell’immaginario collettivo dai normali scenari di mafia, sono stati confiscati alla malavita organizzata più di 50 beni, alcuni dei quali in provincia di Pistoia.”

Annunci

IV Meeting della legalità: il 3 novembre appuntamento dedicato alla riscoperta della nostra costituzione

31 Ott

Nella mattinata anche le cerimonie di intitolazione delle piazze a Torello Giuntini e Modesta Rossi

Continuano gli appuntamenti del Meeting della legalità di questo anno. Il prossimo giovedì 3 novembre, alle ore 9.30, i ragazzi della scuola media B. da Montemagno e della media Martin Luther King del Bottegone seguiranno un incontro al Teatro Nazionale incentrato sulla nostra Costituzione. Durante l’incontro verrà proiettato un video-documentario sulla nascita della nostra carta costituzionale realizzato dalla Fondazione della Camera dei Deputati, che racconterà ai ragazzi di quel periodo cruciale della storia del nostro paese compreso fra la Liberazione, le elezioni del 2 giugno 1946, i lavori dell’Assemblea Costituente e l’approvazione della Carta Costituzionale.

Subito dopo la proiezione ci sarà un momento aperto ai ragazzi per fare ì domande e confrontarsi così con i tanti ospiti che interverranno. Al dibattito parteciperanno Mario Polletti e Paola Giuntini, discendenti rispettivamente di Modesta Rossi, partigiana e Medaglia d’oro alla memoria e al valor militare e di Torello Giuntini, che racconteranno agli studenti le storie dei loro cari morti tragicamente durante il periodo fascista. Accanto a loro prenderanno parte attiva al dialogo anche rappresentanti delle provincia di Arezzo e dei Comuni di Bucine e di Civitella Val di Chiana, località dove si svolsero le vicende di Modesta. Presenti anche rappresentanti dell’ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, e Ernesto Marangoni del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana

E proprio Modesta e Torello saranno i protagonisti degli altri appuntamenti della mattinata. Al termine dell’iniziativa al Teatro Nazionale si terranno infatti le cerimonie ufficiali con cui verranno intitolate loro due delle nostre piazze. A Torello Giuntini, nostro concittadino e vittima innocente della violenza squadrista che manifestò con spedizioni punitive verso gli avversari politici a partire dal 1921, alle ore 11.00 verrà intitolata la piccola piazza che si trova sulla destra della via Vaslui subito dopo la via Trento e che si affaccia sulla collina oltre la quale fu ucciso. Alle 11.30 si tornerà nei pressi del Teatro Nazionale per l’intitolazione della piazza situata nella zona retrostante la struttura del Cinema a Modesta Giuntini, una convinta antifascista che prese parte con grande coraggio alla lotta partigiana insieme al marito Dario Polletti e che fu uccisa insieme al figlioletto di 13 mesi per non aver rivelato il nascondiglio dei suoi compagni partigiani.

Il Sindaco Sabrina Sergio Gori ha dichiarato: “In una comunità che vuole essere educativa è di fondamentale importanza il dialogo continuo con le giovani generazioni per renderle consapevoli di come la democrazia e i diritti che nell’Italia di oggi vengono messi sempre più spesso in discussione sono il frutto della dura lotta portata avanti da persone che, per quegli ideali di libertà, uguaglianza e giustizia su cui si basa la nostra Costituzione non hanno esitato un solo momento a perdere la vita.”

 

Ben 600 partecipanti alla corsa “In cammino verso la legalità”

26 Ott

Domenica 23 ottobre si è svolta la corsa semicompetitiva “In cammino verso la legalità”, prevista all’interno del Meeting della Legalità di questo anno.

La corsa podistica si conferma ancora una volta un avvenimento capace di riunire tantissime persone nel segno dello sport. Questo anno abbiamo potuto assistere ad un ulteriore aumento degli iscritti che sono arrivati a circa 600 in questa edizione. Il raduno semicompetitivo organizzato a Villa la Magia è stato organizzato ancora una volta grazie alla preziosa collaborazione di UISP e dell’ASD Fattori e si è articolato questo anno in ben 3 percorsi (4, 8 e 13,3 km),con partenza e arrivo a Villa La Magia.

Durante le premiazioni, che si sono svolte nel giardino di Villa La Magia per l’occasione aperto per l’intera mattinata, i vincitori hanno ricevuto prodotti alimentari coltivati nelle terre confiscate alla mafia.

“Non possiamo che essere soddisfatti ì della partecipazione a questa iniziativa che anche quest’anno ha confermato il suo successo – sottolinea il Sindaco Sabrina Sergio Gori. segno che in tanti si riconoscono in quello che è il messaggio di legalità che volevamo trasmettere: la promozione dello sport pulito, la giusta etica sportiva, la sana competizione.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: