Tag Archives: arte contemporanea

La Magia dell’Arte

6 Mar

Sabato 10 marzo dalle ore 16.00 Villa La Magia ospiterà un incontro dal titolo La Magia dell’Arte: passato, presente, futuro della città incentrato sul ruolo della Villa Medicea nel processo di promozione della cultura. In questa occasione saranno aperte al pubblico quattro sale dedicate ad Agenore Fabbri e Alfredo Fabbri. Sarà inoltre presentato il laboratorio di prototipi e design Abitare l’Arte che vedrà la collaborazione di artisti e designer con gli artigiani e le realtà economiche locali.

Negli ultimi anni il Comune di Quarrata ha iniziato la fase di attualizzazione della Villa Medicea La Magia, depositaria della memoria storica locale creando all’interno del parco della villa la collezione di arte contemporanea ambientale Genius Loci – Lo Spirito del Luogo con opere di Fabrizio Corneli, Anne e Patrick Poirer, Marco Bagnoli, Hidetoshi Nagasawa, Maurizio Nannucci, Daniel Buren. Le installazioni, realizzate appositamente per il parco, nascono dal rapporto di ogni artista con lo spirito di Villa La Magia e si fondono con il paesaggio, arricchendo così un luogo in cui l’opera della natura e dell’uomo creano un connubio meraviglioso.

La tavola rotonda in programma sabato 10 marzo vuole comprendere le potenzialità culturali della città e delle istituzioni che la governano, analizzando il progetto di espansione artistica che rientra in una più ampia rivalutazione del territorio intrapresa dal Comune di Quarrata e fortemente voluta dal Sindaco Sabrina Sergio Gori.

Il convegno, coordinato da Claudia Cappellini, sarà introdotto dal Sindaco di Quarrata, con interventi di: Nadia Bellomo, responsabile progetto Piuss per Quarrata; Giuliano Gori, Collezione Gori Fattoria di Celle; David Palterer, docente Architettura Politecnico Milano; Antonio Presti, Fiumara d’Arte, Catania; Siliano Simoncini, docente ISIA Design Firenze; Maurizio Tuci, Centro di Documentazione sull’Arte Moderna e Contemporanea Pistoiese; Mary Vettori Fabbri, moglie di Alfredo Fabbri.

Per questa occasione il Comune ha scelto di celebrare le figure di Alfredo e Agenore Fabbri, artisti strettamente legati alla città di Quarrata, con l’apertura di nuovi spazi espositivi a loro dedicati. Sabato 10 marzo alle ore 17.30 saranno inaugurate due sale con il riallestimento della collezione permanente di opere di Agenore Fabbri già presenti nella villa, a cui saranno affiancate due sale con le creazioni di Alfredo Fabbri di proprietà del Comune di Quarrata presentate per la prima volta al pubblico.

Entrambi gli artisti hanno avuto un legame con il Barba, una frazione di Quarrata, Agenore con la nascita e Alfredo con la residenza di una vita. Agenore e Alfredo Fabbri si differenziano nelle scelte stilistiche: il primo sceglie per le sue sculture forme essenziali simboliche che consentono di esprimere liberamente i valori civili in cui crede stabilendo un legame tra l’opera e il periodo storico che l’ha vista nascere; le opere di Alfredo sono invece fondate sul tema della natura e del paesaggio rappresentati con un marcato realismo e colori brillanti.

La giornata terminerà con la presentazione di Abitare l’Arte: un laboratorio tecnologico artistico di sviluppo prototipi e design per le produzioni di qualità dell’arredo per la casa. L’iniziativa nasce per sostenere l’espansione di un’attività peculiare del territorio di Quarrata come l’industria del mobile ed incrementare il suo rapporto con arte e design. La creazione artistica, considerata espressione astratta del lavoro umano svincolata dal profitto economico, si confronta così con la lavorazione artigianale e industriale con la volontà di valorizzare il tessuto imprenditoriale della città e favorire la crescita dell’economia locale.

Artisti e rappresentanti delle attività economiche del territorio si incontreranno nei locali di Villa La Magia dove potranno unire la propria esperienza per ideare oggetti di design che saranno realizzati e commercializzati dalle aziende di Quarrata. L’attuale situazione economica richiede all’industria del mobile di Quarrata, che da sempre collabora con designer contemporanei, lo sviluppo di una forte capacità di rinnovamento, obiettivo a cui tende il Progetto Abitare l’Arte

Villa La Magia
Quarrata – Via Vecchia Fiorentina. I tronco, 63
Informazioni: tel. 0573 774500 – 771408 – 771220
urp@comune.quarrata.pt.it

Sabato 10 marzo 2012:
ore 16.00 – La magia dell’arte: passato, presente, futuro della città
ore  17.30 – Inaugurazione sale Alfredo Fabbri e Agenore Fabbri
ore 18.30 – Abitare l’arte: un laboratorio di prototipi e design

 

 

 

Annunci

Fra novembre 2011 e marzo 2012, a Villa La Màgia, si terrà “La Magia delle Musica” appuntamento impedibile con la musica e l’arte

11 Nov

Ogni terza domenica del mese un concerto nella splendida cornice del Salone Affrescato della Villa

Dal 20 novembre al 18 marzo 2012, ogni terza domenica del mese, a Villa La Magia si terrà uno dei concerti de “La Magia della Musica” la rassegna di musica leggera in programma per la stagione invernale.

Questo il calendario degli appuntamenti: domenica 20 novembre 2011 “Sonometrìe – Interazioni di spazio – suono – movimento tra Quattrocento e Contemporaneo” un’idea coreografica e musicale che mette in relazione la danza del Quattrocento con la danza contemporanea e brani polifonici della stessa epoca con effetti elettroacusti; Domenica 18 dicembre 2011 “Musica! Musica!”, un percorso che ci accompagna dai più celebri maestri della musica, come Mozart, Donizzetti e Verdi, alle principali colonne sonore dei film. Domenica 15 gennaio 2012è la volta di “Tra De Andrè e Gaber”: un progetto musicale che vuole essere un viaggio nell’animo umano nel quale ognuno di noi ha l’opportunità di riconoscere. Domenica 19 febbraio “Cameristico – Concerto per cuori in ascolto e luci soffuse” dove l’organetto diatonico di Riccardo Tesi incontra il suono classico di pianoforte, violoncello e clarinetto per un’originale rilettura di alcune composizioni più significative del suo repertorio. Infine domenica 18 marzo 2012 suonerà un “Ensemble di clarinetti del Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze”.

L’inizio dei concerti è fissato per le ore 16.00 e, al loro termine nella Limonaia di Ponente sarà offerta a tutti i partecipanti una degustazione di tea, biscotti e cioccolato offerta dalla Pasticceria Mearini e da Cioccolato La Molina di Quarrata.

In occasione dei concerti sarà possibile anche visitare la collezione d’arte contemporanea “Lo spirito del luogo”, con opere di Fabrizio Corneli, Anne e Patrick Poirier, Marco Bagnoli, Hidetoshi Nagasawa, Maurizio Nannucci e Daniel Buren. Le visite avranno inizio alle ore 15.00, con ritrovo presso il loggiato della Vinaia, e saranno guidate dagli storici dell’arte dell’Associazione Tagete.

Il biglietto per il solo concerto, comprensivo di degustazione, ha un costo di 5 € mentre la visita guidata alla Villa ha un costo di 3 €. I biglietti per le visite guidate e per i concerti, a cui possono partecipare fino a un massimo di 100 spettatori, possono essere acquistati presso la Biblioteca Multimediale Comunale “Giovanni Michelucci” in p.za Agenore Fabbri oppure prenotati telefonicamente ai seguenti numeri: 0573 774500 – 3348778007.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Amministrazione www.comune.quarrata.pt.it, quello di Villa La Màgia www.villalamagia.com e-mail urp@comune.quarrata.pt.it oppure info@villalamagia.com.

Questa la dichiarazione del Sindaco Sabrina Sergio Gori “La nostra splendida Villa apre le sue porte alla musica: i concerti che si terranno nelle sue stanze offriranno a tutti gli ospiti spettacoli di altissima qualità. Vorrei ringraziare la cioccolateria Le Mulina e la Pasticceria Mearini che al termine di ogni spettacolo metteranno a disposizione degli appassionati di musica le loro prelibatezze. Sono infatti testimoni di una Quarrata che si dimostra ancora una volta un luogo accogliente sia per i suoi cittadini che per tutti coloro che verranno da fuori.”

Domenica 9 ottobre, alle ore 16.30, presso il Salone affrescato di Villa La Magia a Quarrata , sarà presentato il volume “Daniel Buren”

30 Set

Alla presentazione della pubblicazione, edita dagli Ori, a cura di David Palterer sarà presente l’artista e ne parleranno Wlodeck Goldkorn, scrittore, giornalista responsabile culturale dell’Espresso e il curatore del libro.

La pubblicazione nasce in occasione del recente lavoro, inaugurato lo scorso 14 maggio, Muri Fontane a 3 colori per un esagono, una grande fontana monumentale, ideata dall’artista francese per il parco di Villa La Magia. L’opera è stata voluta dal Comune di Quarrata e dal suo sindaco Sabrina Sergio Gori, finanziata interamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, che ha scelto di donare l’opera al Comune per arricchire il parco museo di villa La Magia. L’opera, collocata in uno dei prati all’esterno della Villa, evoca un ‘luogo d’acqua’, un vero ninfeo contemporaneo dalla pianta esagonale, composto da lastre di marmo di Carrara, sei muri, ‘cascate d’acqua’, segnate dalle consuete strisce verticali bianche alternate con i colori primari: rosso, giallo e blu.

Il volume non solo documenta la realizzazione della fontana-scultura, ma vuole essere una testimonianza del doppio filo che lega Daniel Buren al territorio pistoiese e alla Toscana, rapporto ‘annodato’ grazie a Giuliano Gori; il legame dell’artista con la Toscana è consolidato nel tempo, infatti l’artista ha lasciato opere che testimoniano il connubio perfetto tra arte e spazio che si sviluppa nel suo particolare modo di lavorare in situ. Nel libro sono presenti saggi di Giuliano Gori e David Palterer, oltre alle prefazioni istituzionali di Sabrina Sergio Gori e Ivano Paci. Il volume propone inoltre un importante testo/manifesto dello stesso Buren, pubblicato nel 1970 sulla rivista d’arte inglese Studio International. Correda la pubblicazione un ampio apparato fotografico realizzato da Carlo Cantini che rivela la sua sensibilità interpretativa.

 Giuliano Gori, che ospita nella sua collezione alla Fattoria di Celle una delle più importanti cabane eclatée di Buren, con il suo testo inquadra la nuova opera dell’artista alla Magia in rapporto ad altri lavori nella provincia di Pistoia, con spunti di confronto con alcune tra le più significative opere realizzate in oltre quarant’anni di attività.

 David Palterer, in due saggi distinti, rilegge il lavoro di Daniel Buren da due diversi punti di vista.  Nel primo, L’acqua sta alla fonte come la fontana al giardino, fa un excursus storico sul tema della “fonte” e della “sorgente”, che Buren, in quest’opera a La Magia, interpreta nella sua accezione metaforica.

Il secondo saggio, Un rabdomante dell’arte, titolo che ha un’intenzionale assonanza con l’acqua, indaga la personale ricerca artistica di Buren che, a partire dagli anni’ 60, si confronta sempre di più con il mondo dell’architettura, in un intreccio fra le due arti che vede, nello stesso periodo storico, artisti come Buren trovare nei concetti dell’architettura la loro più alta espressione artistica, e architetti come i Radicals, invadere con le proprie azioni i luoghi più tipici del mondo dell’arte.

 Completa il libro una schedatura delle opere di Daniel Buren nella provincia di Pistoia, che sono, in numero e impegno, relativamente consistenti in confronto ai suoi lavori nel resto della Toscana, una regione dove l’Arte Ambientata e Ambientale emerge ormai come fenomeno consolidato e diffuso sull’intero territorio, grazie alla presenza di numerosi parchi d’arte contemporanea e di manifestazioni dedicate a questo tema.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: