Tag Archives: giovani

Intitolato ad Antonino Caponnetto il Parco Giochi di Villa La Magia e a Giuseppe di Matteo il nuovo parcheggio in località Barba

20 Mar

La Giunta Comunale ha deciso di procedere alle intitolazioni del Parco Giochi di Villa La Magia e del parcheggio pubblico lungo la Statale in località Barba.

Ad Antonino Caponnetto magistrato siciliano che ha ricoperto il ruolo dell’Ufficio Istruzione di Palermo dopo l’uccisione del giudice Rocco Chinnici. è stato intitolato il Parco Giochi di Villa La Magia, realizzato con il contributo della Fondazione CARIPT, che ha preso quindi il nome di “Area giochi Antonino Caponnetto”.

Fra le motivazioni che hanno portato a questa intitolazione si legge come “A Antonino Caponnetto si deve l’intuizione di combattere la mafia in modo organico ed innovativo, attraverso la creazione di un pool di magistrati che si occupavano esclusivamente della lotta alla mafia, e del quale fecero parte fra gli altri, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che istruì il primo grande maxi processo a Cosa Nostra concluso con oltre 350 condanne in primo grado. Dopo le stragi di Capaci e di Via d’Amelio, Caponnetto si impegnò strenuamente in un’opera di sensibilizzazione della cittadinanza e dei giovani in particolare sui temi della legalità e della giustizia sociale, nella convinzione che “solo una vera rivoluzione culturale che abbia al centro il tema della legalità e l’educazione dei cittadini ai valori di giustizia e di libertà può alimentare la speranza che il nostro Paese sradichi definitivamente la mafia e si avvii verso una piena democrazia”.”

Il parcheggio del Barba  è stato invece intitolato a Giuseppe di Matteo il figlio del collaboratore di giustizia Santino Di Matteo che fu rapito il 23 novembre 1993 da Cosa Nostra per ritorsione nei confronti del padre, che non rinunciò mai a collaborare. Il piccolo Giuseppe a soli 15 anni, dopo ben 779 giorni di prigionia, fu strangolato l’11 gennaio 1996 ed il suo corpo fu sciolto nell’acido. I suoi aguzzini sono stati condannati all’ergastolo lo scorso 16 gennaio 2012, dalla Corte di Assise di Palermo.

“È un dovere ricordare il piccolo Giuseppe infatti i bambini sono preziosi per tutta la società. Le barbarie della sua prigionia e della sua terribile agonia, durata più di due anni, chiedono l’omaggio della città verso questa vittima innocente della violenza e della sopraffazione mafiosa.” Ha dichiarato il Sindaco Sabrina Sergio Gori e prosegue “L’intitolazione dell’“Area Giochi Antonino Caponnetto” si svolgerà in prossimità del 25 aprile, giorno della Liberazione. Lunedì 23 aprile infatti, i ragazzi delle nostre scuole, che ringrazio di cuore, parteciperanno a questa cerimonia a cui sarà presente la moglie di Antonino, Elisabetta, chiamata affettuosamente da tutti Nonna Betta. Legare vecchie e nuove resistenze significa ricordare i profondi legami fra le generazioni; legami che ci devono aiutare a a scoprire e valorizzare gli ideali di libertà, giustizia e democrazia”.

Annunci

XVII edizione della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie” – Quarrata parteciperà alla marcia prevista per il 17 marzo

9 Mar

I prossimi 16 e 17 marzo si svolgerà a Genova la XVII edizione della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, promossa dall’associazione Libera e Avviso Pubblico durante la quale saranno ricordate le oltre 900 vittime innocenti delle mafie.

Il Comune di Quarrata, in collaborazione con la Provincia di Pistoia e  l’Associazione di Volontariato “Il Pozzo di Giacobbe”, metterà alcuni autobus a disposizione dei ragazzi delle scuole e di tutti coloro che sono interessati a recarsi a Genova per partecipare alla marcia prevista per sabato 17 marzo. Il corteo si riunirà alle ore 9.00 in piazza Vittoria e terminerà, dopo un percorso di circa 2 km, in piazza Caricamento – Porto Antico.

Per avere informazioni o per l’iscrizione, da effettuarsi obbligatoriamente entro mercoledì 14 marzo, telefonare ai Servizi Sociali del Comune, allo 0573 771438, oppure all’Associazione Pozzo di Giacobbe, al numero 0573 771438. Il viaggio è gratuito con partenza, da Piazza della Chiesa di Quarrata, prevista per le ore 5.45 e rientro fissato per le ore 20.00.

Il Sindaco Sabrina Sergio Gori ha dichiarato “La primavera porta con se anche questa bella manifestazione, durante la quale si fa memoria di coloro che sono morti per mano delle mafie. Ricordare serve per mettere in luce gli ideali che hanno condotto persone innocenti a perdere la loro vita, persone la cui voglia di riscatto e di speranza è stata più forte della paura. Non possono e non debbano essere solo i parenti a ricordare i loro familiari, ma tutta la società, con i suoi giovani in testa, a ribadire il proprio si alla vita, alla democrazia e alla libertà. L’Italia ha troppi misteri, troppi morti senza giustizia e noi saremo a Genova a chiedere Giustiza e Verità.”

Domenica 15 gennaio, durante il MeloDay, la cerimonia di intitolazione del Palazzetto dello sport a Giacomo Melani

12 Gen

Lo scorso mese la Giunta aveva attribuito alla struttura il nome di “Palazzetto dello sport PalaMelo”

Si terrà il prossimo 15 gennaio, proprio nel Palazzetto dello sport che recentemente è stato a lui intitolato, il Melo Day: una giornata per ricordare insieme la figura di Giacomo Melani, giovane allenatore del settore giovanile del Dany Basket Quarrata, molto apprezzato anche a livello nazionale e scomparso prematuramente nel novembre 2010.

Si inizierà alle ore 15.00 con una esibizione di Minibasket a carattere Provinciale e Regionale. A seguire, alle ore 17.30 si terrà la cerimonia di intitolazione ufficiale della struttura a cui interverranno il Sindaco Sabrina Sergio Gori e l’Assessore alle Politiche Sportive Giovanni Dalì. Durante la cerimonia verranno svelate la targa commerativa posizionata all’interno della struttura e il banner posto all’ingresso del palazzetto.

La serata dalle 19.00 proseguirà poi con un aperitivo ed l’intrattenimento musicale del gruppo pistoiese Taraballa.
Durante questa iniziativa si terrà una raccolta di fondi per l’associazione “Amici del Melo”. . Il ricavato derivante dalla vendita delle magliette ricordo della giornata sarà destinato, per volontà della famiglia di Giacomo, ad apportare migliorie al Palazzetto dello sport.
Nell’occasione sarà venduto anche il libro dell’ associazione One Love Onlus scritto da Giacomo Simonini. I fondi raccolti saranno devoluti alla scuola materna già intitolata a Giacomo Melani in Senegal.

Questo il commento del Sindaco Sabrina Sergio Gori “PalaMelo è sinonimo dello sport pulito, quello sport che lancia i messaggi del valore, della responsabilità, della lealtà e dell’amicizia e che, proprio per questo, deve essere valorizzato”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: