Archivio | Servizi pubblici RSS feed for this section

Apertura bagni pubblici in piazza della Costituzione

30 Ago

Nell’ambito del progetto di ristrutturazione di Piazza della Costituzione sono stati realizzati i bagni pubblici, al servizio dei cittadini.

I servizi igienici saranno aperti e fruibili quotidianamente a partire dal 1° settembre 2012 con orario dalle 8 alle 20.

L’apertura sarà prolungata fino alle ore 24 in occasione delle manifestazioni del settembre quarratino, dal 1° al 9 settembre, e di

altri eventi cittadini futuri.

L’accesso ai servizi è consentito attraverso una gettoniera, con l’inserimento di una moneta da 20 centesimi.

La struttura è monitorata da videosorveglianza e presidiata dai volontari dell’Auser, a garanzia del mantenimento della pulizia e del decoro pubblico dell’area.

Annunci

Un nuovo fontanello a Valenzatico: acqua naturale e gasata gratuita per i cittadini

1 Giu

Da mercoledì 6 giugno a Valenzatico entrerà in funzione la fontanella pubblica. Nella piazza Giorgio Ambrosoli, nel centro del paese i cittadini potranno bere e rifornirsi di acqua di ottima qualità, naturale o gasata.

L’esperienza dell’impianto già in funzione in centro città, mostra  risultati che incoraggiano davvero nel percorrere questa strada. Sono stati analizzati i consumi di un anno, il 2011, e si è visto che sono stati erogati 907.945 litri d’acqua: ne consegue che ben 605.296 bottiglie di plastica in meno sono state conferite nei nostri rifiuti. Questo vuol dire rispetto dell’ambiente con un risparmio di circa 272.000 euro circa.

“L’obiettivo principale – dice il Sindaco Marco Mazzanti – è favorire comportamenti che riducano la produzione dei rifiuti e, soprattutto, della plastica, proponendo a tutti i cittadini  un servizio gratuito e garantendo un’acqua di gusto gradevole e di alta qualità.”

La fontanella sarà attrezzata con gli spazi di appoggio e tra brevissimo tempo verrà collocata anche una panchina per le soste brevi degli utenti del servizio.

Sempre il Sindaco dice “ Guardando le persone che vanno a prendere l’acqua alla fontanella in piazza Berlinguer mi vengono in mente ricordi di qualche anno fa, ormai diversi anni fa, quando andavamo in cerca di buona acqua alle fontane delle nostre colline. Era un’abitudine diffusa ed un’occasione in cui le persone si incontravano e chiacchieravano. Forse questi spazi possono essere pretesto per incontrarci in questo tempo che passa sempre in fretta, in questo tempo che sempre ha poco tempo per parlare e per sorriderci. “

Il progetto, realizzato dal Comune, ha ottenuto il finanziamento da parte della Regione, tramite la Provincia di Pistoia e sarà Publiacqua a gestire la parte tecnologica dell’impianto.

Scuole medie: i genitori hanno espresso parere contrario all’introduzione della settimana corta

2 Mar

A seguito dell’obbligo disposto dalla Legge 111/2011, e dalla successiva normativa regionale di attuazione, le scuole del comune di Quarrata dovranno essere riunite in due Istituti Comprensivi che accoglieranno, ciascuno, gli alunni dalla scuola dell’infanzia fino al III anno della scuola secondaria di I grado.

Questa novità comporta chiaramente la riorganizzazione delle modalità di erogazione dei servizi da parte dell’Amministrazione Comunale, per il trasporto scolastico, e da parte delle Direzioni Didattiche. Per questo motivo le istituzioni scolastiche e Comune, anche a seguito di alcune proposte presentate da diversi genitori, hanno deciso di procedere con un’indagine conoscitiva per valutare l’opportunità di modificare l’orario delle scuole medie di Quarrata portandolo da 6 giorni, dal lunedì al sabato, a 5 giorni, terminando la settimana scolastica al venerdì.

Nella compilazione dei questionari predisposti dalla nostra Amministrazione, che si è fatta così intermediario fra le famiglie e gli istituti scolastici del territorio, i genitori degli studenti degli ultimi anni di scuole elementari, IV e V, e dei primi anni di scuole medie, I e II, hanno avuto la possibilità di indicare quello che per loro, risulta essere l’orario migliore sulla base delle esigenze proprie e dei propri figli.

La percentuale di questionari restituiti è stata altissima, i questionari riconsegnati sono stati ben 798 su 895, una percentuale del 89,16%, mentre il risultato emerso mostra come ben il 63,56% delle famiglie che hanno partecipato alla consultazione si è espresso a favore del mantenimento dell’orario su 6 giorni.

 “La settimana corta è sicuramente un grande stravolgimento nelle abitudini delle famiglie e quindi con le direzioni didattiche e le scuole medie abbiamo ritenuto più opportuno, prima di compiere qualsiasi scelta al riguardo, sentire l’opinione dei diretti interessati” ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica Istruzione e Trasporti, Paola Milaneschi. “La modalità del questionario ci è sembrata la soluzione più ovvia per mettere in piedi quella che si può definire come una piccola forma di partecipazione, in cui gli Enti sono riusciti a coinvolgere le famiglie e gli studenti, dando loro la possibilità di esprimersi su un argomento di così diretto interesse.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: