Tag Archives: solidarietà

Il 22 gennaio al Centro San Lorenzo della Parrocchia di Santa Maria Assunta “Insieme per Beit Sahour” la cena di beneficenza in favore della cittadina palestinese amica di Quarrata

15 Gen

Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto in favore della ristrutturazione di un edificio da destinare all’infanzia e al dialogo arabo israeliano

Nell’aprile del 2011, nell’ambito del progetto “Ali della colomba”, un programma tutto italiano che punta a realizzare progetti di cooperazione fra enti italiani e palestinesi, il comune di Quarrata ed altre realtà istituzionali della zona hanno stretto un patto di amicizia con il paese di Beit Sahour. Beit Sahour è una città della Palestina, al confine con Betlemme, di circa 14.500 abitanti a maggioranza cristiana, ma al cui interno le comunità cristiana e musulmana convivono e cooperano pacificamente. Con la firma del patto di amicizia con Beit Sahour, Quarrata si è impegnata a contribuire attivamente alla valorizzazione dell’enorme patrimonio storico e culturale del luogo, il cui sfruttamento a fini turistici garantirebbe una nuova prosperità a quello che è stato lo scenario di uno dei più gravi conflitti degli ultimi 60 anni.

Con questa finalità il comune di Quarrata e la Parrocchia di Santa Maria Assunta  hanno organizzato per domenica 22 gennaio una cena di beneficenza. Il ricavato della serata sarà destinato alla ristrutturazione di un edificio posto nella piazza principale di Beit Sahour e che verrà destinato all’infanzia e al dialogo arabo-israeliano.

L’Assessore ai Gemellaggi Martina Nannini ha dichiarato “Attraverso un piccolo ma significativo segno concreto della nostra vicinanza ad un popolo che sta cercando di costruire un futuro di pace, vogliamo anche farci promotori del dialogo, per combattere le discriminazioni e l’intolleranza. Siamo certi che anche in questa occasione, Quarrata ci mostrerà quanto il valore della solidarietà sia ben radicato nella nostra comunità. Un grazie particolare a Don Fausto e a tutti i volontari del Centro San Lorenzo della Parrocchia di Quarrata che collaborano per la buona riuscita del progetto”.

Per avere maggiori informazioni e per la necessaria prenotazione all’iniziativa, contattare il Centro San Lorenzo 0573-775776 oppure l’Amministrazione comunale ai numeri 0573-771217-266.

Annunci

Firmato il protocollo di intesa per l’attuazione del “Progetto Coop – Buon fine”

7 Dic

Comune di Quarrata, Unicoop Firenze e le Associazioni di volontariato del territorio insieme per dare un contributo ai più bisognosi

Le regole del mercato impongono ai venditori di non distribuire merci che, pur conservando il pro-prio valore e qualità, presentino caratteristiche tali da non poter essere inserite nel normale circuito di vendita (per es. la difettosa presentazione commerciale o l’approssimarsi della data di scadenza).

Il Comune di Quarrata con Unicoop Firenze e le associazioni di volontariato firmatarie del protocollo, “Pozzo di Giacobbe” Onlus, Misericordia, Caritas (Centro Ascolto presso Parrocchia di Santa Maria Assunta) e Auser di Quarrata, per evitare la distruzione di queste merci, si sono impegnate a raccogliere questi prodotti destinandoli alle persone bisognose, individuate grazie ad una rete di solidarietà attivata con i Servizi Sociali.

Il “Progetto Coop Buon Fine” ha già trovato realizzazione in molte altre realtà territoriali in cui sono presenti punti vendita Coop. Ed è proprio la territorialità, insieme alla gratuità, uno degli elementi essenziali del progetto. Per questo i prodotti raccolti nella sede Coop di Quarrata saranno ridistribuiti nel nostro territorio comunale. Tutte le attività legate al progetto avverranno sotto il coordinamento di un Comitato di Gestione, formato da rappresentanti del Comune e da quelli nominati da ogni associazione/organismo che prende parte all’accordo, che verificherà lo stato di attuazione del progetto anche in base al numero e le caratteristiche dei beneficiari.  La durata dell’accordo per il momento è stata fissata in due anni ma, in mancanza di disdetta o richiesta di modifiche alle disposizioni, potrà essere ulteriormente prorogata, tacitamente, di anno in anno.

“Un ringraziamento sincero a Unicoop e ai partner del progetto, che insieme ci permettono di potenziare il servizio del Banco Alimentare – ha dichiarato l’Assessore al Sociale Vincenzo Mauro. Mai come adesso si avverte l’esigenza di fare rete, di mettersi insieme per affrontare le sfide che la realtà ci pone. Il protocollo d’intesa che andiamo a siglare testimonia la volontà da parte di tutti i partner di mettere a disposizione competenze e risorse proprie per affrontare meglio anche sul nostro territorio gli effetti dell’odierna povertà, delle disuguaglianze sociali che si vanno acuendo sempre più (dati OCSE), figlie di un sistema economico che appare ancor ben lungi dall’essere quello del migliore dei mondi possibili.”

Il Sindaco, Sabrina Sergio Gori, ha aggiunto “Questo progetto si muove nella direzione della solidarietà e del rispetto dell’ambiente che ci circonda. Vengono chiamate in causa le Associazioni che ogni giorno trovano sulla loro strada la nuova povertà di oggi, cioè coloro che fanno più fatica a vivere a causa delle condizioni economiche che l’Italia attraversa. Da questo progetto sarà avvantaggiato anche l’ambiente, perché eviteremo parte degli sprechi tipici di questa società opulenta che oggi ha invece bisogno di sobrietà, per ripensare ai propri stili di vita. Un grazie particolare alla Coop che si è resa disponibile a mettere in pratica questo progetto.”

Giovedì 24 novembre il Comune in piazza con l’Associazione Onlus “365giornialfemminile” per un’iniziativa “Prenditi cura di me”

23 Nov

In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza alle donne, che si celebra il 25 novembre, il Comune di Quarrata e l’Associazione di Promozione Sociale Onlus “365giornialfemminile” scendono in piazza con una iniziativa in favore delle donne, dal titolo “Prenditi cura di me”.

L’ Associazione “Sociale 365GiorniAlFemminile” e il centro antiviolenza “Libere Tutte” nascono come sostegno per le donne e i minori vittime di violenza, e da anni operano proponendosi come luogo dove poter raccontare, affrontare e prevenire la violenza, e gli effetti che questa produce.

Grazie all’iniziativa “Prenditi cura di me”, comprando al prezzo di 2,50 € una piccola pianta officinale presso il banco che verrà allestito giovedì 24 novembre in piazza Risorgimento in occasione del mercatino della Coldiretti, sarà possibile contribuire in favore del centro antiviolenza “Libere Tutte”.

“Chiunque di noi che crede in valori come legalità, giustizia, democrazia, rispetto dei diritti umani deve impegnarsi affinché siano repressi tutti gli atteggiamenti e i comportamenti che tendono a tollerare e giustificare, o addirittura ignorare, la violenza commessa contro le donne. Attraverso questa iniziativa vogliamo sostenere chi costantemente fa un lavoro di sensibilizzazione ed informazione sulle tematiche relative alla violenza di genere e sui metodi per contrastarla, al fine di prevenirla, offrendo risposte concrete. Ha dichiarato l’Assessore alle Pari Opportunità Martina Nannini – Sono certa che, anche in questa occasione, Quarrata si dimostrerà sensibile a questa emergenza sociale troppo spesso sottovalutata e che, in realtà, rappresenta una delle più diffuse violazioni contro la persona, sono certa che Quarrata “si prenderà cura” delle donne.”

Aggiunge il Sindaco Sabrina Sergio Gori “Affermare il valore delle donne nella società è sinonimo di democrazia, perchè non può essere giusta quella società che esclude il 50% della popolazione dalle scelte che ogni giorno vengono assunte. La violenza è la degenerazione della sopraffazione, è la dimostrazione della grave debolezza insita in chi la usa, che non riesce a stare bene con gli altri e prima di tutto con se stesso. Acquistare una piantina oggi significa dire no alla violenza e accogliere una scelta di vita che va nella direzione del rispetto, del dialogo e del confronto. Perché i temi della diffusione della cultura, del rispetto e dell’attenzione verso le donne non devono essere ricordati solo il 25 novembre ma devono guidare la nostra società ogni giorno.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: