Tag Archives: imprese

Nuovo ampliamento del servizio di raccolta rifiuti “porta a porta” per le utenze industriali

23 Giu

Dal prossimo lunedì 25 giugno, 75 nuove aziende usufruiranno di un servizio di Porta a Porta articolato su 5 giorni

Da lunedì prossimo un nuovo ampliamento del servizio di raccolta “porta a porta”  interesserà altre attività produttive del nostro comune. E’ stata una scelta fatta da tempo che, via via, sta coinvolgendo sempre di più le nostre aziende e che si sta ampliando in modo significativo.

Tra pochi giorni le attività di via Badesco, via del Casone, via dell’Impialla, via delle Scalette, parte di via Europa, via Firenze, via Larga, via San Gregorio, via Tevere, via Ticino e via Vecchia Fiorentina I tr. avranno questo servizio. Si tratta di ben 75 aziende, ma nei prossimi mesi il P. a P. industriale verrà ampliato ulteriormente coinvolgendo nuove aree.

Come di consueto il CIS ha fatto precedere l’attivazione del servizio da una serie di contatti con le aziende, che, dopo una prima fase di censimento, hanno ricevuto i bidoni personalizzati per effettuare la raccolta e il materiale informativo contenente le necessarie indicazioni sulle modalità di conferimento dei rifiuti e il programma settimanale dei ritiri.

Queste le modalità con cui gli operatori del CIS svolgeranno il Porta a Porta.: nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì mattina verranno ritirati gli scarti di lavorazione (si tratta di piccoli pezzi di legno, tessuti, metalli, gommapiuma). Negli stessi giorni, al pomeriggio, si svolgerà la raccolta dei cosiddetti “rifiuti residui”. Il martedì e giovedì mattina verranno ritirati la carta e il cartone, da suddividere in due diversi contenitori, mentre nei rispettivi pomeriggi si svolgerà il ritiro di pellicole e film plastici, involucri e imballi.

Differenziare vuol dire risparmio, differenziare vuol dire riciclo, differenziare vuol dire rispetto per l’ambiente: modificare le nostre abitudini in cambio di un mondo dove si vive meglio.

Annunci

Il Comune convoca per il prossimo martedì 10 gennaio un nuovo incontro del Tavolo Tecnico con i soggetti partecipanti al “Progetto per Quarrata”

3 Gen

Dopo i volantini apparsi nei giorni scorsi per le vie di Quarrata, l’Amministrazione riunisce nuovamente il tavolo tecnico per trovare una soluzione comune al problema sollevato dai terzisti

Il Comune ha convocato per il prossimo 10 gennaio, alle ore 14.30, la riunione di un Tavolo Tecnico, per analizzare insieme la denuncia sollevata nei giorni scorsi dai volantini apparsi nelle strade della città.

Durante l’incontro, al quale sono invitati a partecipare i rappresentanti delle Istituzioni e dei Sindacati, delle Associazioni di Categoria, di aziende e degli ordini professionali, verrà affrontato il delicato problema della difficoltà di sopravvivenza delle ditte terziste, cercando di quantificare le reali proporzioni dei fenomeni denunciati, per trovare insieme interventi che garantiscano il superamento di questa situazione.

L’auspicio è che grazie ad una nuova e attiva collaborazione fra le realtà del territorio si riesca a trovare una soluzione per garantire una via comune di uscita dalla crisi del nostro distretto. Cosa che già è avvenuta lo scorso anno con la presentazione del “Progetto per Quarrata”, il progetto di rilancio per l’economia quarratina per il quale il Tavolo Tecnico era stato inizialmente creato, che dopo la sua approvazione anche dalla Regione Toscana stà andando avanti speditamente iniziando a dare i suoi frutti.

L’Assessore alle Attività Produttive Giovanni Dalì ha dichiarato “Nella nostra città è  presente un disagio diffuso. Da qui la decisione di convocare il Tavolo Tecnico, espressione di tutti gli attori della sfera produttiva di Quarrata perché è giusto che il Comune, come già è avvenuto in passato, faccia la sua parte facendosi promotore iniziative che possono contribuire a far  ritrovare quel senso etico e di legalità che sembra sempre più vacillare.”

Nuove misure di sostegno al reddito in favore dei soggetti colpiti dalla crisi industriale del Distretto di Prato

21 Lug

Attivata la nuova Linea 4 del Bando interprovinciale in sostegno dei disoccupati, con nuove modalità per ampliare il numero dei beneficiari. Fino al 30 settembre prorogata anche la Linea 3

Continua il sostegno ai lavoratori che hanno perso l’occupazione nell’ambito del distretto industriale di Prato, attraverso i bandi interprovinciali (Province di Firenze, Prato e Pistoia).

La Linea 4, la nuova misura per il sostegno ai lavoratori colpiti dalla crisi del distretto, si rivolge a tutti coloro che hanno perso il lavoro, ma che non risultano beneficiari di alcun ammortizzatore sociale (anche concesso in deroga all’attuale normativa) al momento della presentazione della domanda.

L’ulteriore novità che riguarda questa Linea di intervento è che potranno presentare domanda anche tutti coloro che, benché residenti in comuni delle province di Firenze e Pistoia non facenti parte del Distretto Industriale di Prato, siano stati licenziati o posti in mobilità da una azienda ad esso appartenente.

La prima graduatoria dei soggetti beneficiari della Linea 4 verrà redatta tenendo conto delle domande pervenute entro il 1 agosto 2011. Compatibilmente con la disponibilità di finanziamenti per questa Linea, verrà redatta una ulteriore graduatoria tenendo conto delle domande pervenute nel periodo compreso tra il 1 ottobre e il 15 novembre 2011 e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Per tutti coloro che hanno esaurito la mobilità invece, è stata prorogata dal 15 luglio e fino al prossimo 30 settembre la Linea 3, sempre con i nuovi e più ampi requisiti legati alla residenza.

Si ricorda che per entrambi i bandi è prevista la corresponsione di una indennità di 670 € mensili per sei mesi subordinata alla frequentazione a un percorso di politica attiva del lavoro organizzato dal Centro per l’impiego, che avrà durata complessiva di 120 ore e che comprende attività di orientamento individuale, seminariali e di formazione anche attraverso stage e tirocini. Gli stessi bandi prevedono l’anticipazione dell’indennità a sostegno del reddito a tutti coloro che, inseriti nei percorsi di politica attiva del lavoro di cui sopra, intendono intraprendere un’attività autonoma. Oltre a tutto questo, per le imprese che assumono i beneficiari dei bandi, è prevista la corresponsione della residua quota di sostegno al reddito destinata al lavoratore a titolo di incentivo all’assunzione.

Per verificare la presenza dei requisiti basta recarsi al Centro per l’Impiego di Quarrata (Vignole) e/o presso gli uffici URP dei comuni di Agliana e Montale. Inoltre il Centro per l’Impiego della Provincia di Prato ha attivato il numero verde gratuito 800 978 987 a cui è possibile rivolgersi dal lunedì al giovedì dalle 9 alle12.30 e dalle 14.30 alle 17.30; il venerdì dalle 9 alle 12.30.

Le Province di Pistoia e Prato consigliano agli interessati di restare in contatto con i Centri Impiego e di consultare i siti internet delle Amministrazioni www.provincia.pistoia.it oppure www.provincia.prato.it perché, nel tempo, continueranno ad essere pubblicati nuovi bandi per tipologie diverse.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: