Tag Archives: lavoro

8 agosto 1956: nella miniera di Marcinelle, in Belgio, persero la vita 262 minatori, in gran parte italiani.Questo giorno celebra la giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo

7 Ago

L’ 8 agosto 1956 uno scoppio nella miniera di carbone del “Bois du Cazier” a Marcinelle, in Belgio, procurò la morte a 262 minatori, 136 dei quali provenienti dal  nostro Paese.

In questa data viene celebrata la  giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, a testimonianza di una più profonda attenzione sociale ed istituzionale per le condizioni di quanti emigrano per necessità dalle terre d’origine.

Il Sindaco Marco Mazzanti ha dichiarato ” Quel tragico fatto racconta le condizioni di vita durissime che dovevano affrontare i nostri migranti che, come i migranti di ogni tempo, lasciano i propri affetti, lasciano la propria terra per andare a cercare un lavoro lontano per assicurare migliori condizioni di vita alla propria famiglia. Quella tragedia è viva nella memoria collettiva e tante sono le storia che si accavallano nei nostri ricordi, ricordi dei racconti, dei servizi televisivi e degli articoli di stampa. Questa ricorrenza è un’occasione significativa per rendere omaggio all’emigrazione italiana, alle sue tante vittime e a quanti, nella ricerca di una vita migliore, hanno sofferto sfruttamento, discriminazioni e razzismo. Ma non solo:  dobbiamo impegnarci per  una politica di accoglienza e di inserimento in una società multiculturale di chi, nella legalità, lascia la propria terra lontana come avevano fatto tanti italiani”

Annunci

Taglio del 20% alle indennità del Sindaco e degli Assessori Comunali

19 Giu

Come annunciato da Marco Mazzanti durante la campagna elettorale, la Giunta Comunale ha approvato la riduzione del 20% delle proprie indennità

Durante la seduta di Giunta Comunale dello scorso 18 giugno è stata approvata la riduzione delle indennità di funzione spettante al Sindaco e agli Assessori.

Le indennità spettanti saranno ridotte del 20%, così come anticipato a suo tempo dal Sindaco Marco Mazzanti, un gesto che esprime un segno tangibile dell’attenzione verso la città che sta soffrendo gli effetti della crisi economica richiedendo molti sacrifici a tutti i cittadini.

Le risorse che verranno così risparmiate saranno destinate  a trasferimenti in favore della popolazione in stato di bisogno, in particolare per dare un sostegno a coloro che si trovano privi di occupazione a causa della difficile situazione economica del momento

Nello specifico, l’ammontare del risparmio per il 2012 è di 8.784,96 euro mentre dal prossimo anno la cifra salirà a 17.569,92 euro. Applicando le decurtazioni, l’indennità mensile lorda del Sindaco Mazzanti, prevista per legge in 2788,87 euro lordi, passerà a 2231,10 euro (che, al netto delle ritenute fiscali, diventano circa 1650.00 euro). Il Vicesindaco Gabriele Romiti, con l’applicazione del taglio del 20%,percepirà l’indennità di 613,55 euro (circa 470 euro netti). Gli Assessori  percepiranno indennità nette dai 380 agli 770 euro mensili, a seconda se lavoratori dipendenti o lavoratori autonomi.

Il Sindaco Marco Mazzanti ha dichiarato “Come amministratori siamo consapevoli dei sacrifici che stiamo chiedendo ai cittadini. In un momento così difficile per tutti, riteniamo che le Istituzioni debbano dare per prime l’esempio e per questo motivo abbiamo voluto esprimerci in modo concreto dando un  nostro personale contributo per  aumentare i fondi a disposizione per interventi a favore di chi ha perso il lavoro e sta pagando duramente gli effetti della crisi”

Attività di accompagnamento alla pensione – firmata la convenzione con la Cooperativa Gemma per l’assunzione dei primi 3 disoccupati beneficiari dei progetti di sostegno

19 Gen

Il Comune sta firmando in questi giorni le convenzioni con alcune cooperative del territorio per l’assunzione dei disoccupati vincitori del bando interprovinciale “Linea 2” che verranno “accompagnati” alla pensione attraverso “Progetti di Utilità Collettiva”.

In totale saranno cinque le persone assunte a Quarrata nell’ambito del bando interprovinciale “Linea 2”, pubblicato nei primi mesi del 2011. Il bando, rivolto a persone vicine all’età pensionabile e che seguito della crisi del distretto industriale pratese hanno perso il lavoro, prevedeva fra i requisiti necessari alla partecipazione la mancanza di non più di 24 mesi al conseguimento della pensione e l’impossibilità di usufruire dei vari ammortizzatori sociali.

Già da questa settimana i primi tre lavoratori prenderanno servizio presso la Cooperativa Gemma, la relativa convenzione è infatti stata firmata lo scorso 13 gennaio. I loro compiti andranno dalle attività di sorveglianza mattutina nei plessi scolastici di Quarrata, il cosiddetto pre-scuola, e, nel pomeriggio, alla collaborazione con il personale educativo all’interno del centro socio-educativo “Il Girasole”.

L’Amministrazione per tutta la durata dei progetti vigilerà sulla loro esecuzione, impartendo le direttive necessarie alla loro piena realizzazione e facendo delle verifiche con  i soggetti ospitanti.

Questa la dichiarazione dell’Assessore alle Attività Produttive Giovanni Dalì “Siamo giunti al termine di un faticoso percorso, fatto insieme alla provincia di Pistoia per ottenere la possibilità di assicurare ad alcuni nostri residenti un lavoro utile per la collettività. Questi fondi erano a disposizione del distretto pratese in crisi, noi e le altre comunità della piana pistoiese siamo riusciti ad inserirci nel piano di finanziamento per poter dare la possibilità di un lavoro a persone che potranno in questo modo essere accompagnate alla pensione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: