Tag Archives: disoccupati

Attività di accompagnamento alla pensione – firmata la convenzione con la Cooperativa Gemma per l’assunzione dei primi 3 disoccupati beneficiari dei progetti di sostegno

19 Gen

Il Comune sta firmando in questi giorni le convenzioni con alcune cooperative del territorio per l’assunzione dei disoccupati vincitori del bando interprovinciale “Linea 2” che verranno “accompagnati” alla pensione attraverso “Progetti di Utilità Collettiva”.

In totale saranno cinque le persone assunte a Quarrata nell’ambito del bando interprovinciale “Linea 2”, pubblicato nei primi mesi del 2011. Il bando, rivolto a persone vicine all’età pensionabile e che seguito della crisi del distretto industriale pratese hanno perso il lavoro, prevedeva fra i requisiti necessari alla partecipazione la mancanza di non più di 24 mesi al conseguimento della pensione e l’impossibilità di usufruire dei vari ammortizzatori sociali.

Già da questa settimana i primi tre lavoratori prenderanno servizio presso la Cooperativa Gemma, la relativa convenzione è infatti stata firmata lo scorso 13 gennaio. I loro compiti andranno dalle attività di sorveglianza mattutina nei plessi scolastici di Quarrata, il cosiddetto pre-scuola, e, nel pomeriggio, alla collaborazione con il personale educativo all’interno del centro socio-educativo “Il Girasole”.

L’Amministrazione per tutta la durata dei progetti vigilerà sulla loro esecuzione, impartendo le direttive necessarie alla loro piena realizzazione e facendo delle verifiche con  i soggetti ospitanti.

Questa la dichiarazione dell’Assessore alle Attività Produttive Giovanni Dalì “Siamo giunti al termine di un faticoso percorso, fatto insieme alla provincia di Pistoia per ottenere la possibilità di assicurare ad alcuni nostri residenti un lavoro utile per la collettività. Questi fondi erano a disposizione del distretto pratese in crisi, noi e le altre comunità della piana pistoiese siamo riusciti ad inserirci nel piano di finanziamento per poter dare la possibilità di un lavoro a persone che potranno in questo modo essere accompagnate alla pensione”.

Annunci

Pubblicato il bando per rilevatori al censimento: saranno 15 gli incarichi conferiti, con riserva a soggetti in condizione di disoccupazione

2 Lug

Per presentare la domanda c’è tempo fino al 26 luglio 2011

E’ stato pubblicato il bando per il conferimento degli incarichi di rilevatore per il 15° Censimento Generale della Popolazione e della Abitazioni, effettuata dal Comune per conto dell’ISTAT. Si tratta di 15 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa, che l’Amministrazione comunale ha deciso di riservare a persone in stato di disoccupazione.

I rilevatori svolgeranno il loro incarico nel periodo compreso fra il 7 ottobre 2011 e il 31 gennaio 2012 senza vincoli di orario ed in maniera autonoma, ma nel rispetto delle indicazioni che verranno impartite dal Responsabile dell’Ufficio Comunale di Censimento per garantire la corretta e completa esecuzione della rilevazione censuaria e l’apertura quotidiana dell’Ufficio Comunale di Censimento / Centro comunale di raccolta. Per poter svolgere l’incarico gli operatori dovranno partecipare obbligatoriamente alle riunioni di istruzione organizzate da ISTAT indicativamente nel periodo 19 settembre – 7 ottobre 2011: la mancata partecipazione preclude l’affidamento dell’incarico.

Tra i requisiti essenziali per la partecipazione alla selezione figurano il possesso del titolo di istruzione secondaria di secondo grado, l’iscrizione al Centro per l’Impiego della Provincia di Pistoia alla data del 30 giugno 2011 come ‘disoccupato’ e la mancanza di prestazione di attività lavorativa alla data di pubblicazione del bando. Inoltre, è richiesta la disponibilità di un mezzo proprio per gli spostamenti nel territorio comunale e per recarsi alle riunioni di formazione che potranno essere anche fuori del Comune.

“E’ un’ulteriore scelta di attenzione nei confronti di chi si trova in maggiore difficoltà” – ha dichiarato il Sindaco Sabrina Sergio Gori. “In seguito alla crisi e alle difficoltà che sta comportando per tante famiglie anche a Quarrata, la nostra Amministrazione non si è limitata a destinare maggiori risorse alle cosiddette fasce deboli ma, ormai da diverso tempo, cerchiamo di essere attenti a chi ha perso il lavoro anche attraverso queste opportunità lavorative, seppur temporanee. Per questo abbiamo deciso di riservare il bando a chi si trova in stato di disoccupazione, dando così un’opportunità concreta di lavoro a chi è più in difficoltà in questo momento.”

La domanda di ammissione alla selezione deve essere consegnata entro le ore 12.00 di martedì 26 luglio 2011, presso l’Ufficio Protocollo, in via Vittorio Veneto 2 (aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.00). Verranno ammesse esclusivamente le domande pervenute all’Ufficio Protocollo del Comune di Quarrata entro le ore 12.00 del 26/07/2011: non farà quindi fede il timbro postale di accettazione,

Per prendere visione del bando, è possibile consultare il sito internet dell’Amministrazione http://www.comune.quarrata.pt.it alla voce bandi e concorsi pubblici. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Responsabile dei Servizi Demografici, dott.ssa Serena Rafanelli (0573 771.206 – anagrafe@comune.quarrata.pt.it).

Bilancio 2011: le azioni a sostegno delle fasce deboli e dei disoccupati

26 Mar

Confermate tutte le agevolazioni a sostegno delle famiglie a più basso reddito. Verrà invece incrementato il fondo di esenzione della TIA di ulteriori 20.000 euro. Questi i contenuti del protocollo per l’anno 2011 siglato anche dalla CGIL

La situazione della comunità quarratina è, negli ultimi anni, sempre più caratterizzata dal permanere di una profonda crisi che investe l’economia e l’occupazione. In questo quadro è necessario intraprendere una vasta azione amministrativa di sostegno alle famiglie e alle imprese, per cercare di far ripartire l’economia del territorio.

Tuttavia, a seguito dei rilevanti vincoli ai bilanci degli Enti Locali, imposti dalla nuova legge finanziaria, la possibilità di intervento da parte degli Enti Pubblici è stata, di fatto, molto limitata. L’Amministrazione si trova giornalmente a lottare fra la volontà di non arretrare nell’erogazione dei servizi e il rigore imposto dal bilancio comunale.

Fatta questa dovuta premessa, la volontà dell’Amministrazione è quella di continuare a sostenere le fasce più deboli. Per questo motivo anche per il 2011, come già avvenuto lo scorso anno, è stato confermato un fondo di 25.000 euro, da destinare, secondo quanto stabilito dal disciplinare dei servizi socio-assistenziali, in favore di quei nuclei familiari in cui il reddito diminuisce per licenziamento o per la riduzione dell’orario di lavoro. Tutto questo per i beneficiari si traduce nella possibilità di ottenere un contributo economico o il ricalcolo di rette e tariffe dei servizi comunali in base alla propria mutata situazione reddituale. Oltre a questo, verrà incrementato il fondo di esenzione della TIA, che passerà dai 60.000 euro previsti per il 2010 a 80.000 per il 2011 ed è stato mantenuto lo stanziamento di 60.000 euro (stesso importo del  2010), come integrazione del contributo regionale per l’affitto. Altra importante agevolazione per le famiglie è l’esonero totale dal pagamento della tariffa della mensa scolastica per i nuclei con ISEE compreso fra Euro 0 e Euro 2000. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi ai Servizi Sociali.

Per ridistribuire al meglio le risorse disponibili, tutte le agevolazioni saranno concesse sulla base dell’ISEE. L’Amministrazione, anche in forza di un protocollo d’intesa siglato con l’Agenzia delle Entrate e la Regione, da parte sua si adopererà con il massimo sforzo possibile per combattere l’evasione fiscale, in modo da poter disporre di risorse aggiuntive impiegare nel pieno perseguimento del principio di redistribuzione dei redditi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: