Tag Archives: Kaleidoscopio

Settembre Quarratino 2011: le iniziative proposte dai ragazzi del Progetto Kaleidoscopio

6 Set

Il 7 e l’8 settembre appuntamento con il Music Up organizzato dallo Spazio Giovani “al Kalè”, il 10 settembre “Coloriamo…ci” la giornata dedicata al recupero dei muri del lungo Fermulla “Gino Bartali”.

Mercoledì 7 e giovedì 8 settembre, in Piazza Agenore Fabbri, si svolgerà il concorso “Music Up”, organizzato dallo Spazio Giovani “Al-Kalè”, il Centro di Aggregazione Giovanile nato con il progetto Kaleidoscopio, e a cura dell’Associazione di Volontariato “Pozzo di Giacobbe”.

Si tratta di un contest musicale aperto a tutti i gruppi musicali emergenti presenti sul territorio, che avranno la possibilità di esibirsi per 25 minuti e di far conoscere il proprio repertorio, anche inedito, davanti ad un vero e proprio pubblico. Le varie performance saranno poi giudicate da due giurie: una composta dai soggetti partner del progetto Kaleidoscopio e l’altra “popolare”, quella del pubblico presente in piazza che potrà votare il gruppo preferito. Giovedì 8 settembre sarà invece una giuria tecnica, composta da esperti in campo musicale e della comunicazione, a valutare le esibizioni dei gruppi, dichiarando così il vincitore assoluto.

Il primo classificato vincerà l’incisione di un brano presso la sala registrazione Art Studio di Sesto Fiorentino, un’intervista esclusiva sul periodico “Noi di Qua” ed una targa di riconoscimento, mentre a tutti gli altri partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.

Sempre mercoledì 7 settembre dalle ore 19,00 presso i locali della Civetta si svolgerà “Sotto Spirito: è l’ora del drink” aperitivo time una delle iniziative organizzate dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Quarrata, in collaborazione con il SerT dell’Azienda Usl n.3 di Pistoia, Acat Quarrata  e Cooperativa Sociale “Ipotesi”, per favorire la sensibilizzare dei giovani verso i danni provocati dall’abuso dell’alcool

Come Amministrazione siamo orgogliosi di poter creare momenti di aggregazione importanti per la crescita dei nostri giovani cittadini. Anche quest’anno il “Settembre Quarratino” sarà arricchito dalle iniziative dei ragazzi del Kaleidoscopio, che quotidianamente si impegnano per promuovere la partecipazione dei ragazzi alla crescita della comunità locale.” Ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Giovanili Martina Nannini “Ci saranno opportunità per mettere in luce il talento creativo delle nuove generazioni, attraverso la musica e il divertimento, e occasioni per riflettere e per accrescere il senso di responsabilità nei giovani, rendendo la città più bella e più vivibile.”

Sabato 10 settembre invece l’appuntamento è alle ore 9.00 sul Lungo Fermulla “Gino Bartali” per la seconda edizione del “Coloriamo…ci”, la giornata dedicata al recupero dei muri sul Fermulla organizzata dal Progetto Kaleidoscopio e a cura del gruppo scout AGESCI Quarrata 1. Tutti i ragazzi di Quarrata sono invitati a partecipare a questa giornata in cui potranno divertirsi a creare nuovi disegni di fantasia decorando i muri sul lungo Fermulla. Tutto il materiale necessario per dipingere sarà messo a disposizione dagli organizzatori.

Afferma il Sindaco Sabrina Sergio Gori “Un grazie davvero sentito e sincero ai tanti ragazzi che, rispondendo all’appello di ripulire la città insieme a noi amministratori, stanno dimostrando a tutti un grande senso civico e un amore per un luogo come il lungo Fermulla, che da tempo è meta di incontro per tanti ragazzi, e per una città che sentono davvero come “loro”.

Annunci

9 maggio: giornata del ricordo delle vittime del terrorismo e delle stragi

5 Mag

Il 9 maggio è la giornata del ricordo delle vittime del terrorismo. Da diversi anni si commemorano nell’occasione di questa data simbolo, anniversario del ritrovamento del corpo di Aldo Moro, tutte le vittime del terrorismo che per lunghi anni ha fatto tremare l’Italia.

Solo negli anni dal 1969 al 1988 ci sono stati 428 morti e 2000 feriti in 14.615 attentati: Piazza Fontana a Milano, Piazza della Loggia a Brescia, la strage del treno Italicus, la strage del rapido 904 a S. Benedetto Val di Sangro, la strage alla stazione di Bologna, sono solo alcune delle stragi che hanno funestato il nostro paese in quegli anni. Più tardi anche per la Strage di Via dei Georgofili a Firenze e di Via Palestro a Milano è stata riconosciuta negli anni la matrice eversiva.

“Vorrei ricordare alcuni nomi, dietro ai quali ci sono storie personali molto dolorose, perchè si tratta di persone che hanno lasciato vedove, orfani e amici cari” – ha dichiarato il sindaco Sabrina Sergio Gori.- “Persone che sono state colpite a caso dal fato e dalla mano assassina di chi voleva seminare morte e terrore per oscure trame contro la democrazia.”

Sul sito della “Associazione Vittime terrorismo e stragi” si trova l’elenco delle vittime in ordine alfabetico e si narrano le loro storie: Ala Carlo, Emilio Alessandrini, Mario Amato, Antonio Bachelet, Luigi Calabresi, Francesco Coco, Lando Conti, Fausto Dionisio, Guido Galli, Nicola Giacumbi, Georgina Masi, Vittorio Occorsio, Riccardo Palma, Sergio Ramelli, Guido Rossa, Roberto Ruffilli, Ezio Tarantelli, Girolamo Tartaglione, Walter Tobagi, Antonio Varisco, Francesco Zizzi che, con Raffaele Iozzino, Oreste Leopardi, Domenico Ricci, Giulio Rivera, faceva parte della scorta di Aldo Moro. Molti altri nomi, molto altro sangue, troppo dolore.

“Onorare la loro memoria significa combattere l’ideologia sprezzante di chi si crede padrone della vita propria e altrui, significa impegnarsi a fianco di chi chiede verità e giustizia, che in molti casi ancora non si conoscono” – ha continuato il sindaco.

“Il 9 maggio serve a ricordare chi è caduto solo perchè era carabiniere, poliziotto, imprenditore, sindacalista, magistrato, studente, politico o giornalista. Noi quest’anno abbiamo deciso di ricordare insieme queste e tutte le vittime del terrorismo insieme ai ragazzi del Progetto Giovani Kaleidoscopio, perché è prima di tutto a loro che dobbiamo lasciare la memoria anche degli anni più bui della nostra storia, perché forti della conoscenza di ciò che è accaduto, sappiano costruire una Democrazia sempre più salda e rinnovata, in cui il rispetto per la vita e per la dignità della persona siano sempre al primo posto.”

Con gli scout per “Africa andata e ritorno”

8 Apr

Il 9 aprile alle ore 21.00 presso il Polo Tecnologico Libero Grassi la serata illustrativa della Route estiva svolta lo scorso anno in Kenya dal gruppo scout AGESCI Quarrata 1.

Il Clan scout AGESCI Quarrata 1, lo scorso anno ha svolto il proprio campo estivo in Kenya, visitando fra l’altro gli slam, le baraccopoli di Nairobi, e l’orfanotrofio di Gil Gil. Adesso, a quasi un anno di distanza, i ragazzi attraverso una “veglia di espressione” vogliono raccontare alla loro città l’esperienza fatta, ripercorrendo le sensazioni vissute e gli incontri intercorsi durante il viaggio.

Per cercare di esprimere al meglio le sensazioni provate in quei giorni e le idee maturate, verranno illustrate foto, video e diapositive raccolte durante il soggiorno e verranno letti brani dal “Diario” scritto da Alex Zanotelli in quei giorni. Sarà una presentazione gioiosa, ma anche un invito a meditare e a pensare il senso di comunità e di fratellanza fra i popoli

L’iniziativa fa parte del progetto Kaleidoscopio 2010/2011, promosso dal Comune di Quarrata nell’ambito degli interventi per lo sviluppo delle politiche giovanili della Regione Toscana ed è stato realizzato in collaborazione con Associazioni ed Enti presenti sul territorio e che operano con i giovani: Gruppo Scout Quarrata 1, Associazione “Il Pozzo di Giacobbe”, Cooperativa Soc. Gemma e la Parrocchia di Vignole.

Alla serata prenderanno parte il Sindaco, Sabrina Sergio Gori, e l’Assessore alle Politiche Giovanili, Martina Nannini che ha tale proposito a dichiarato: “Attraverso il progetto Kaleidoscopio si promuovono percorsi educativi per accrescere il senso di responsabilità sociale nei ragazzi. La presentazione dell’esperienza vissuta dal gruppo Scout in Africa è un invito a meditare e a pensare il senso di comunità e di fratellanza fra i popoli.I nostri giovani devono essere un esempio di testimonianza e d’impegno all’interno della comunità alla ricerca di un nuovo modo di vivere che abbia come principi di base la solidarietà, la giustizia e la pace e solo con una maggiore attenzione verso gli altri, possiamo tutti insieme essere protagonisti di una crescita della società in cui viviamo.”

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.comune.quarrata.pt.it oppure contattare il Servizio Politiche Giovanili ai numeri: 0573-771438 – 440.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: