Tag Archives: inquinamento

Divieto di abbruciamento dei residui vegetali all’aperto: modificata l’ordinanza 156/2011 in accoglimento delle richieste di agricoltori, associazioni e cittadini

6 Feb

Nelle zone pedecollinari e collinari sarà permesso bruciare le potature di olivi, anche se in piccole quantità e in condizioni meteo che agevolino la dispersione dei fumi

Anche il Comune di Quarrata ha accolto le richieste di agricoltori, associazioni degli agricoltori e cittadini che chiedevano nuove regole rispetto all’ordinanza di divieto di accensione dei fuochi all’aperto per lo smaltimento dei residui vegetali. Infatti, per non penalizzare la categoria degli agricoltori è stata firmata questa mattina dal Sindaco Sabrina Sergio Gori un’ordinanza che modifica parte del provvedimento precedentemente adottato lo scorso dicembre.

Permane il divieto di accensione dei fuochi all’aperto fino al 31 marzo, ma vengono disposte alcune eccezioni nei casi in cui l’abbruciamento riguardi i residui di potature di olivi nelle zone pedecollinari e collinari.

Tuttavia, dal momento che bruciare legno e foglie di potature contribuisce in maniera rilavante all’inquinamento da polveri sottili, tali roghi devono avvenire solo per piccole quantità di potature ed esclusivamente nei giorni in cui le condizioni meteorologiche favoriscano la dispersione del fumo.

 “Le ordinanze firmate dai Sindaci dei comuni della Piana Pistoiese discendono da un protocollo di intesa, siglato lo scorso anno dagli Assessori all’Ambiente, attraverso il quale si sono individuate una serie di iniziative comuni per tentare di combattere il pericoloso fenomeno dell’inquinamento” ha dichiarato il Sindaco Sabrina Sergio Gori. “Ogni azione di contrasto all’inquinamento è positiva, ma non per questo si devono penalizzare gravemente i cittadini che curano per proprio conto i campi. Si è resa necessaria quindi una ulteriore ordinanza, per precisare questo aspetto rilevante nella vita dei tanti che abitano le nostre belle colline.”

Annunci

Firmata dal Sindaco l’ordinanza per vietare i “botti” di fine anno

30 Dic

Il provvedimento servirà a tutelare la sicurezza delle persone e degli altri esseri viventi

Sono varie le motivazioni che hanno portato il comune di Quarrata a vietare l’utilizzo di fuochi di artificio per tutto il periodo compreso fra oggi, 30 dicembre, e il 9 gennaio attraverso una ordinanza a firma del Sindaco Sabrina Sergio Gori.

Il Comune di Quarrata nella sua scelta ha raccolto l’appello dell’ENPA (Ente Nazionale per la Protezione degli Animali) che invitava le amministrazioni a bandire gli spettacoli pirotecnici di fine anno: un vero e proprio incubo per gli animali. Secondo una stima dell’AIDAA (Associazione Italiana in difesa di Animali e Ambiente) infatti, sono circa 5.000 ogni anno le bestiole che muoiono a capodanno, fra le quali si contano oltre 500 cani ed altrettanti gatti, uccellini e creature del bosco che muoiono di crepacuore, terrorizzati dalle esplosioni e dal rumore. Spesso gli animali domestici scappano dal loro padrone tentando di fuggire al frastuono e nell’ipotesi peggiore rischiano di morire investiti da qualche macchina. Una vera e propria carneficina a cui tutti siamo chiamati a opporci con fermezza. Ma anche chi non fosse sensibile ai bisogni dei nostri animali non può che ritenere lo scoppio dei petardi nelle nostre strade, che nella maggior parte dei casi avviene senza alcun senso ma solo con l’obiettivo “di far casino”, un inutile rischio per la pubblica incolumità. Negli anni sono state davvero numerose le vittime di incidenti, più o meno gravi, spesso dovuti all’utilizzo di “botti” illegali.

Ma esiste un ulteriore aspetto, spesso considerato secondario, che ha generato questo divieto; i fuochi d’artificio sono infatti una fra le più dannose fonti di inquinamento. Si stima infatti che le polveri sottili e la diossina rilasciate durante un comune spettacolo pirotecnico siano paragonabili a quelle immesse nell’aria da un centinaio di impianti industriali e di smaltimento rifiuti.

Nell’ambito di un accordo stipulato con la Provincia di Pistoia e gli altri Comuni della Piana per l’organizzazione delle attività di prevenzione da fenomeni di inquinamento atmosferico, Quarrata si stà impegnando per la riduzione delle emissioni di polveri sottili. Per ridurre lo smog nelle nostre aree, oltre al divieto di uso e accensione dei fuochi d’artificio, è già stata approvata una ordinanza che vieta anche l’abbruciamento di residui vegetali nei terreni pubblici e privati del nostro territorio.

Ha dichiarato il Sindaco Sabrina Sergio Gori “Questo divieto debba essere vissuto come un segno di civiltà e di rispetto reciproco perché è necessario per i cittadini essere consapevoli dei reali rischi che alcune abitudini comportano alla nostra salute e alla natura che ci circonda. Le ordinanze emesse in questi giorni vanno anche nella direzione di creare un maggior raccordo con le altre amministrazioni della zona per tutelare al meglio l’ambiente.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: