“La Magia Sonante”: giovedì 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, Villa La Magia si riempie di musica

15 Giu

Undici concerti per un imperdibile appuntamento con la musica, per salutare insieme l’arrivo dell’estate

Nell’espressiva cornice della Villa Medicea, il prossimo giovedì 21 giugno dalle ore 21.00 si svolgerà “La Magia Sonante”, l’iniziativa musicale presentata questo anno dal Comune di Quarrata per la prima volta.

Nella notte più breve dell’anno, la Villa, i suoi giardini, le opere d’arte del Parco Museo prenderanno vita in un percorso musicale condotto dal clarinetto del Pifferaio magico Gabriele Mirabassi. Sarà proprio Mirabassi ad attendere il pubblico presso l’opera di Daniel Buren “Muri Fontane a tre colori per un esagono” per condurli in un cammino che, passo dopo passo, risuonerà nell’intero complesso monumentale. Questi i luoghi e gli artisti che si esibiranno nella serata:

Giardino della Villa: Scuola di musica della Filarmonica “Giuseppe Verdi con “Fiati pop: Lennon, Sinatra, Moroder, Jackson, Piovani e altri ancora”; Scale del giardino: Trio d’ance con “Beethoven, Aber, Händel, Quantz”; Opera “Giardino rovesciato” di Nagasawa e “Micat in vertice” di Fabrizio Corneli: Abbellicapellitrio con “Una chitara manouche sporcata di blues, un piano jazz e un sax vintage maledettamente vibrato”; Opera “Ascolta il flauto di canna” di Marco Bagnoli: Gioia Finocchiaro con “J.S. Bach, Sonate per violino solo”; Oratorio di Santa Verdiana: Claudia Tellini e Nicola Vernuccio: con “Stazioni sonore, tessitura di frammenti: operetta, musical, standard jazz”; Opera “Banda rossa” di Marco Bagnoli e “La fabbrica della memoria” di Anne e Patrick Poirier: Mabellini Jazz Orchestra; Prato dei ciclamini: Bambini della scuola elementare di Catena; Sala della musica: Andrea Nesti: “Improvvisoincanto – chanson di Patty Pravo”; Cortile interno: Ensemble di clarinetti del conservatorio L. Cherubini di Firenze; Salone affrescato: Daniele Bigini e Luca Magni con “Musiche dal mondo: Debussy, Chopin, Sakamoto, Hook, Donizzetti, Oltra, Glass, Barber, Sarapov, Piazzola”.

Il Sindaco, Marco Mazzanti ha detto “Immagino quest’evento come un’occasione di grande emozione. La musica è un linguaggio che non conosce  limiti, comunica a tutti, racconta sentimenti e stati d’animo in un alfabeto leggibile a chiunque ascolti, non solo con le orecchie, ma con il cuore. Là dove si arresta il potere delle parole, comincia la musica e la musica comincerà nella notte del solstizio e daremo insieme il benvenuto all’estate”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: