Il comune di Quarrata fra i relatori della mostra convegno internazionale “Terra Futura”

4 Giu

La nostra Amministrazione invitata a illustrare i risultati raggiunti nell’ambito della Ristorazione Scolastica grazie all’utilizzo di prodotti della filiera corta

“Terra Futura” è la mostra convegno internazionale sulle buone pratiche di vita, di governo e d’impresa necessarie per garantire un futuro equo e sostenibile, che si rivolge a tutte le realtà che a vario titolo si interessano di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

I temi affrontati ogni anno a “Terra Futura” sono molteplici e toccano tutti gli aspetti della vita quotidiana dei singoli individui, coinvolgendo istituzioni, aziende e l’intera società civile in un percorso di sensibilizzazione globale.

Nell’ambito di questa manifestazione, che si è svolta nei giorni scorsi a Firenze, il Comune di Quarrata è stato invitato a dare il proprio contributo al convegno “Più vicino è più buono” che si è svolto nella suggestiva cornice del teatrino lorenese della Fortezza da Basso. L’iniziativa, sostenuta dalla Regione Toscana per incentivare l’utilizzo di prodotti della filiera corta, ha visto la presenza, oltre che del Comune di Quarrata, anche delle Amministrazioni Comunali di Bagno a Ripoli, Scandicci, Viareggio, Montemurlo e Poggio a Caiano, di Slow Food e dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Gianni Salvadori.

Ogni Amministrazione ha avuto la possibilità così di illustrare i risultati raggiunti in ognuno dei propri progetti, selezionati dalla Regione Toscana nell’ambito del proprio Piano Agricolo e definiti dalla stessa “Progetti Pilota” per l’importanza e per le novità che questi introducono e rappresentano.

 

Il Responsabile del servizio Pubblica Istruzione – Alessandro Landini – ha parlato della buona pratica della filiera corta nella Ristorazione Scolastica illustrando i risultati raggiunti nell’ambito dei propri servizi grazie a progetti improntati su qualità e prodotti locali.

Sono stati presentati e molto apprezzati i nostri progetti “C’è del buono per merenda” e i menù della “Tavola Toscana” e del “Chilometro Zero”. Nel primo è prevista la distribuzione gratuita da parte del Servizio Mensa a tutte le scuole primarie, della merenda di metà mattinata a base di yogurt a filiera corta, di schiacciata con grano tradizionale Verna, di frutta, pane e olio e pizza. Nei menù è invece prevista per due giorni al mese la distribuzione di pasti preparati grazie a prodotti regionali e di filiera corta o cortissima. Tutto questo secondo quanto suggerito dalle linee guida per la ristorazione scolastica sia nazionali che della Regione Toscana per garantire un adeguato equilibrio alimentare dei nostri ragazzi e per l’utilizzo di alimenti provenienti dal territorio locale.

L’Assessore all’Istruzione e Formazione Lia Anna Colzi ha dichiarato “Non posso che esprimere profonda soddisfazione nei riguardi di questo progetto che coinvolge i bambini di Quarrata delle varie fasce di età. Grazie alla mia professione di insegnante, ho il piacere di vivere quotidianamente questa esperienza particolarmente interessante e che riesce ad educare al “gusto” di una alimentazione “corretta e sana”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: