Novità nel servizio di distribuzione farmaceutica

19 Apr

Individuata la sede per due nuove farmacie e approvata in via definitiva la consegna notturna a domicilio dei farmaci

Dallo scorso luglio è attivo su tutto il territorio comunale il servizio notturno di consegna domiciliare dei farmaci, previsto per tutti gli assistiti temporaneamente impossibilitati a ritirare il farmaco presso la farmacia di turno e che necessitano di cure non differibili nel tempo. Questo servizio è stato fino ad ora possibile grazie ad un accordo fra i titolari delle farmacie di Quarrata e la Croce Rossa Italiana – Comitato Locale della Piana Pistoiese.

Lo scorso marzo i titolari della farmacie hanno trasmesso un report sull’andamento dei mesi di sperimentazione, corredato da una relazione predisposta dalla CRI dalla quale si evince la sostanziale riuscita del progetto e il generale apprezzamento, da parte di chi ha usufruito della consegna a domicilio, per la cortesia e disponibilità dei volontari. A fronte di un servizio garantito tutti i giorni dalle 20.00 di sera alle 8.00 del mattino, da fine luglio al 31 dicembre sono stati realizzati un totale di 15 servizi, 7 dei quali in pianura e 8 nella zona collinare.

Per questo motivo l’Amministrazione ha deciso di approvare il documento stipulato dai titolari/gestori delle farmacie di Quarrata e dalla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale della Piana Pistoiese che conferma in via definitiva la realizzazione del servizio di consegna notturna.

Ma la vera novità per quanto riguarda il servizio di distribuzione farmaceutica del territorio è l’individuazione delle sedi nelle quali collocare due nuove farmacie. Il cosiddetto “Decreto Sviluppo” del Governo Monti, convertito in legge lo scorso 24 marzo, ha infatti stabilito nuove modalità per favorire l’apertura di nuove farmacie e l’accesso alla titolarità delle stesse. Grazie ai nuovi parametri indicati nella norma, sarà possibile l’apertura a Quarrata di due nuove farmacie, le cui sedi sono state scelte tenendo conto sia dell’equa distribuzione delle sedi ma anche delle caratteristiche demografiche e urbanistiche di alcune delle nostre frazioni.

L’Amministrazione ha individuato, d’accordo con la U.O. Farmaceutica dell’USL 3 e l’Ordine Provinciale dei Farmacisti, nella zona Santonuovo (nello specifico viale Europa e le sue traverse) e nella zona Sant’Antonio – Barba (via Statale e le sue traverse) le due zone migliori per posizionare le nuove sedi. La scelta deriva dai dati disponibili sull’incremento demografico che negli ultimi anni si è registrato in tali frazioni e, per quanto riguarda il caso di Sant’Antonio – Barba, dalle caratteristiche generali della zona che risulta molto urbanizzata, a vocazione commerciale e attraversata da una viabilità, la Statale, fortemente transitata.

Nei prossimi giorni, e comunque entro il 23 aprile, il comune trasmetterà gli atti di individuazione delle nuove sedi farmaceutiche alla Regione Toscana perché quest’ultima attivi le procedure di sua competenza.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: